martedì 31 gennaio 2012

Etsuro Sotoo

Quando si trovò davanti alla Sagrada Familia, racconta, provò «una grandissima allegria».«Perché ero partito cercando la pietra, e qui l'avevo trovata.
Pietra, tantissima pietra. E io volevo scolpire».
La materia che fra gli uomini è sinonimo di indifferenza e durezza, per il ragazzo venuto dall'Oriente è passione.
«Perché delle materie è la più dura. La meno docile, la meno obbediente. Questo mi affascinava.
Ma per tanto tempo io stesso non ho saputo perché. Solo con gli anni ho capito: la pietra che cercavo ero io stesso. lo, la pietra da modellare.
Perché normalmente gli uomini cercano senza sapere cosa stanno cercando. Incontrano cose, e le confrontano fra loro; ma quando incontri ciò che davvero stai cercando, capisci che non è paragonabile con nient'altro.
Fino ad un secondo prima non sapevi cos'era ciò che volevi. Ma quando la incontri, ne hai la certezza: era questo, ecco, e nient'altro.
Per me è stato l'incontro con la Sagrada Familia».
Ma sarà mai finito questo tempio?
«Per ogni domanda dobbiamo andare all’origine, e l’origine di questa domanda è: perché costruiamo il tempio? Il tempio è uno strumento: uno strumento per costruire noi stessi.
Allora il compito non è finire quest’opera.
Noi stiamo fabbricando uno strumento che serve per costruire noi stessi.
Per cui finché non sarà finita l’opera perfetta dell’umano non sarà finita la Sagrada Familia».

44 commenti:

  1. Caspiterina Luigi...ottimo pezzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Laura: mi ha sempre affascinato questo tempio!!!
      A presto

      Elimina
  2. Ciao Luigi,
    come va lì a Verona?
    Il tuo odierno post m'è molto d'impatto... ...quando ho letto la frase:
    "... gli uomini cercano senza sapere cosa stanno cercando", mi si è smosso qualcosa dentro...
    ...ora non mi resta che approfondire la conoscenza della Sagrada Familia, non ne so molto...

    Grazie,un grande abbraccio!

    M@ddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara Maddy: qui è arrivato un freddo cane e ci sono i pinguini che passeggiano per le strade!!!
      A parte questo tutto bene: è stato un mese duro ma ce l'abbiamo fatta a sopravvivere!
      E' sempre una gioia sentirti
      Un bacione

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. non conosco molto della storia di questo tempio incompiuto,
    una cosa penso: perchè abbiamo bisogno di costruire enormi e bellissimi tempi per un Dio che ha già un suo bellissimo tempio:la natura?
    comunque la Sagrada Familia sebben incompiuta è splendida Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti non lo costruiamo per Lui: lo costruiamo per noi!!!
      Gaudí aveva sviluppato un’architettura originalissima, basata sull’imitazione delle forme naturali. «Il mio maestro è l’albero del giardino di fronte alla mia finestra» diceva. E' originale ciò che riflette la bellezza della verità. Non una stravaganza ricercata per ottenere “l’effetto”. «La bellezza è lo splendore della verità» ripeteva: «Siccome l’arte è bellezza, senza verità non c’è arte. E per conoscere la verità, si devono conoscere bene gli esseri del mondo creato».

      Elimina
  5. Queste parole sono molto significative: quando ho letto in particolare le considerazioni sulla pietra, pensavo che anche la realtà - quella di tutti i giorni, quella che incontriamo e che tesse la nostra vita - non è modellabile, è disobbediente... specie quella dentro noi stessi! Vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Tiziana: è per questo che ogni giorno combattiamo una battaglia non solo contro nemici esterni, ma soprattutto contro quel principio di disordine che è dentro di noi!!!

      Elimina
  6. Splendida la Sagrada Familia! Ho guardato il video con molto interesse, perchè quando l'ho visitata io, un bel pò di anni fa, era tutta un'impalcatura che ne nascondeva la bellezza...sì, a me piacerebbe vederla finita. Molto bello il passaggio dell'incontro inaspettato con ciò che stiamo cercando. Sono momenti di grazia, quelli. Per me una visione emozionante è stata quella della Basilica di San Vitale a Ravenna. Ciao Luigi, trascorri una serena settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai che anche a me ha fatto lo stesso effetto visitare quella basilica a Ravenna???
      Possiede qualcosa di arcano e misterioso che affascina profondamente!!!
      Buona settimana anche a te

      Elimina
  7. ciao Luigi grazie del bellissimo video molto emozionante, anche se non finita rimane cque nel cuore una volta vista, bello il cofronto tra questa costruzione e noi stessi, praticamente anche il nostro cammino nella vita e' cosi, cerchiamo di migliorarci man mano, ronnovandoci, ciao grazie a presto rosa buon pomeriggio.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non smettiamo mai di costruire noi stessi Rosa: ma con tanta buona volontà e un poco per volta può venire fuori qualcosa di decente!!!

      Elimina
  8. Ah ah ah !!!!!!!
    Pensa che "x restare in tema" giusto ieri sera mio marito ed io abbiam guardato la prima parte (la seconda stasera ^_^) di un film con pinguini come protagonisti...insieme a quello "sbullonato" di Jim Carrey...

    Anche x me è sempre una gran gioia chiacchierare con te!

    Bacione !

    M@ddy

    RispondiElimina
  9. ciao Luigi la costruzione che c'è in noi e una cosa talmente immensa che non arriveremo mai a terminarla,
    buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un po' come dipingere il quadro della vita, no Tiziano?
      Grazie della tua attenzione

      Elimina
  10. Chissa' se basta un'intera esistenza per riuscire a costruire noi stessi...è vero, il compito non è finire l'opera, perche' quello sarebbe un punto di arrivo, mentre vivere è un viaggio continuo...
    Un abbraccio forte Luigi!
    Dony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la vita è un viaggio dentro noi stessi cara Dony!!!
      Un bacione

      Elimina
  11. Non solo profonde le tue parole, ma anche commoventi perché illuminano quello che c'è nella parte oscura di ognuno di noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono sue le parole Ambra: io non ho fatto altro che riportarle!!!
      Grazie della sensibilità

      Elimina
  12. Sempre commuovente Luigi, un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veramente sono le cose che scrivi tu che fanno commuovere!!!
      Un abbraccio

      Elimina
  13. A volte, caro Luigi, smuovi nella psiche di chi ha l'onore di leggere i tuoi post, pensieri reconditi, che considerava seppelliti chissà dove ... dopo averti letto, infatti, sono stata un pezzo a riflettere sulle tue parole ... ti dico soltanto, sebbene non possa scendere nel dettaglio, che io ho cercato per molto tempo, una cosa che credevo di aver perso molti anni fa ... la cosa più divertente è stata scoprire che era rimasta sempre con me! Grazie di questo post, sei davvero in gamba! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'onore è tutto mio cara Stefania: ti assicuro!!!
      Un bacione

      Elimina
  14. Lasciando da parte i discorsi sulla perfezione, che nel mondo che conosco non ho mai avuto la fortuna di incontrare, sul serio ti è piaciuta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che è un esempio di architettura unico nel suo genere: mi piace molto la facciata; l'interno un po' meno!!!

      Elimina
  15. siamo sempre in divenire, ma in ogni caso abita in noi lo Spirito di Dio ecco perchè sonoc ontenta che Benedetto XVI abbia comunque voluto finalmente consacrarla questa basilica... non avevea senso altrimenti!!!
    buona giornata
    aah, dimneticavo, grazie per il link, davvero un bel video tenero ed artistico! ciao :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti, adesso ha acquistato un notevole valore aggiunto!!!
      Grazie a te Rita

      Elimina
  16. Riflessioni bellissime: grazie.
    Buon mese di febbraio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. febbraio è già più rassicurante Mari!!!
      Grazie per l'attenzione

      Elimina
  17. Ciao Luigi, non tutti sono capaci di scrivere sulla pietra ma chi ci riesce sa che il suo pensiero diventa eterno!

    Ho un premio per te nel mio blog, vedi un po' tu se ti va di prenderlo!
    Serena giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio così cara!!!
      Arrivo subito da te

      Elimina
  18. Giusto luigi, il nostro percorso è alla ricerca di qualcosa che pensiamo di non sapere, di non conoscere, e solo quando ci siamo davanti, o la troviamo, solo allora sappiamo che era quello che stavamo cercando e che era già in noi.
    un sorriso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, amica mia, quante cose scopriamo che erano sempre state accanto a noi!!!
      Buon week-end

      Elimina
  19. Ricordo anch'io quando ho visto la Sagrada Familia: avevo 17 anni ed era il mio primo viaggio all'estero. Sono rimasta folgorata, le guglie sembravano i decori che si fanno con la sabbia bagnata sui castelli di sabbia... un'opera unica e meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco: anche a me ha fatto lo stesso effetto!!!

      Elimina
  20. io ci sono stata quest'estate: è veramente un'opera grandiosa e meravigliosa... merita!

    RispondiElimina
  21. Grazie d'avermi fatto conoscere questo tempio, non lo conoscevo Luigi.

    Cerchiamo, cerchiamo qualcosa che poi scopriamo essere dentro di noi...

    Buona domenica con un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona domenica a te Gianna!!!
      Oggi anche Verona si è svegliata tutta imbiancata

      Elimina
  22. Ciao Luigi, sono stato più volte a Barcellona ed ogni volta sono entrato nella Sagrada Familia. La Chiesa di San Marco si dice che è sempre in restauro, ma quest'opera è sempre in costruzione. Non sono un ammiratore di Gaudi, tanto osannato dagli spagnoli e da una buona parte di stranieri. Trovo che quest'opera sia troppo "carica" sia all'esterno che all'interno. Mi dà quasi l'impressione che, una volta finita, debba crollare da un momento all'altro. Buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un po' come l'edificio della nostra vita, no???
      Buona domenica

      Elimina
  23. Luigi, non ho mai visto in prima persona e ti ringrazio per avermi dato la possibilità di conoscere e vedere. Grazie! Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Simo e buona domenica!!!

      Elimina