sabato 23 settembre 2017

Dulce Pontes

Un'altra scoperta sorprendente fatta in terra portoghese è la voce meravigliosa di questa ragazza lusitana, e della sua capacità straordinaria di rinnovare la musica tradizionale del paese attraverso una fusione unica che mescola la melodia classica del fado con la world music internazionale, riuscendo a ricamare con la sua voce magica melodie profonde e davvero originali.   
Del resto anche Ennio Morricone si è letteralmente innamorato di questa ragazza, tanto che nell’aprile 2003 Dulce Pontes si reca a Roma per dare voce ad alcune tra le melodie più famose del maestro romano e a cinque nuove composizioni scritte appositamente per lei.
Ne è nato addirittura un disco "Focus", che porta la duplice firma di Ennio Morricone e Dulce Pontes, uscito in Italia con l’etichetta Universal.
Per citare le parole di Morricone su questo progetto: “Credo che questo disco sia una delle cose più importanti che io abbia mai realizzato con una cantante. Sapevo già che il risultato finale sarebbe stato un successo, ma non immaginavo che l’intera esperienza sarebbe stata così straordinaria…. Le qualità vocali che Dulce esprime in questo disco sono così versatili, così complete ed incredibilmente varie, tanto da toccare ogni aspetto del canto, ogni tipo di canto”.
Il successo, tuttavia, non ha incrinato per niente la magia della sua voce, che ha mantenuto quella freschezza ed originalità degli esordi:
"i concerti sono i momenti più felici e intensi della mia vita", racconta; "mi danno la sensazione di ricevere un dono, di avere una ragione di vita".
Ma la chiave del successo di Dulce Pontes è contenuta in una sua dichiarazione: "Sono più interessata alla passione che alla tecnica".
Solo questa attitudine "istintiva" alla musica può spiegare, ad esempio, perché un'audience di giapponesi, che non capiscono una parola della sua lingua e non hanno alcuna nozione del fado, possa restare irretita dalle sue canzoni e continuare a cantarle insieme a lei.
"Alla fine, nessuno è un isola impenetrabile".
E la voce di Dulce Pontes suona come una sorta di oceano per tutte le isole del mondo.

4 commenti:

  1. interessante! :) io non so quasi nulla del portogallo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un paese bellissimo Fede, devi assolutamente visitarlo; Lisbona è una città magica e Fatima indimenticabile!!!

      Elimina
  2. E'vero, nel creare la tecnica è necessaria, ma è la passione che rende viva la creazione...
    Una voce davvero piena di magia!
    Buona Domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna!!!
      Buona settimana

      Elimina