giovedì 19 aprile 2012

io bacio ancora le ferite

"Il fatto è che per noi donne lo sguardo dell’altro è tremendamente importante, e perderlo incredibilmente devastante. Questa fragilità, minata dal peccato originale, può indurci a essere dipendenti, a svenderci, a perderci. Può farci essere gelose di tutte le altre femmine che si aggirano nel nostro campo di azione, competitive, perfide, invidiose. Se tentiamo di rispondere con le sole nostre forze al bisogno di pienezza non ci riusciremo mai.

Ma questa fragilità può anche essere una grazia. E’ segno della nostra chiamata ineludibile all’amore, il vuoto di cui è eco è un vuoto che ci fa pronte ad accogliere. La donna, il cui modello è Maria, è la prima a dire eccomi, la prima a correre al sepolcro, la prima a bagnare di lacrime i piedi del Signore. L’importante è sapere che non c’è uomo al mondo che possa colmare questo vuoto."

(costanzamiriano@wordpress.com)

48 commenti:

  1. Non lo so, lo sguardo dell'altro sarà pure importante, ma vedo molti uomini che ne sono schiavi tanto quanto le donne se non di più e da contro io ritengo di essere una donna che vive bene anche senza questo sguardo, una donna, come tante che attribuisce più importanza al fatto di potersi guardare allo specchio con orgoglio che non al potersi far guardare dagli altri, anche perché spesso questi sguardi altrui son colmi di cupidigia e senso di possesso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e poi non concordo con questo "Se tentiamo di rispondere con le sole nostre forze al bisogno di pienezza non ci riusciremo mai". Perché? Perché deve essere così e non può essere altrimenti? Perché si dà per scontato che non ce la possa fare? Le suore non sono forse uno splendido esempio di donne che autonomamente riescono a rispondere al bisogno di pienezza da sole?

      Elimina
    2. credo che intendesse "non possiamo farcela senza la grazia che ci consente di superare i nostri limiti"!!
      Un abbraccio anche a te

      Elimina
    3. mmm... in questo caso lo trovo più accettabile, ma non vedo il nesso fra ciò che è scritto e quel che sostieni tu, la frase questa fragilità può diventare grazia io la leggevo più come una capacità di trasformare le debolezze in punti di forza... sarà che son da troppo tempo fuori da certi ambienti per cogliere le sfumature :-)

      Elimina
  2. Io tengo più al mio stesso sguardo interno, l'unico capace di farmi essere davvero serena. Un caro saluto Luigi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io cerco di imitarti!!!
      Un sorriso

      Elimina
    2. come non darti ragione? Io faccio lo stesso

      Elimina
    3. Non ci riesco sempre eh... ma ci provo continuamente, si! :)

      Elimina
  3. Ogni vita è a se.
    Lo sguardo di chi amavo e che mi amava era la mia ragione di vita.
    Niente potrà riempire quel vuoto, è il guaio di chi non considera Dio un'opzione credibile.
    Questo senza nulla togliere alle commentatrici sopra, il cui percorso le avrà portate su strade diverse, non obbligatoriamente peggiori.
    Ciao Luigi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti capisco Stefano: tieni duro; vedrai che ci saranno altri sguardi capaci di comunicarti ragioni di vita!!!
      A presto

      Elimina
    2. Non ci sono parole per porsi dinnanzi a un dolore di questo tipo, quindi ti riferisco solo una frase che un tempo mi dissero "il tempo è un acqua che liscia le punte più ruvide e taglienti. Non dico che il dolore verrà meno, sarà sempre lì, ma diventerà qualcosa di diverso".
      Anche se probabilmente al momento questo che dico non ti servirà a molto e magari ti farà anche arrabbiare, come mi ero arrabbiata io a suo tempo con chi me l'aveva detto, sentivo la necessità di comunicarti l'unica frase che per me ha avuto un senso sul lungo termine

      Elimina
    3. forse può aiutare baciare le ferite per far andare via il dolore, come suggerisce Erica nella canzone...
      Un sorriso

      Elimina
    4. No, niente arrabbiature. Ciò che è stato non si può cambiare.
      Tristezza, dolore, questi si.
      Ma anche fiducia nel cercare e prima o poi trovare un altro sguardo che mi accompagni alla fine dei giorni.
      Che non sostituisca il primo ma che concluda il suo lavoro.
      Wait & see.

      Elimina
    5. Tu hai un carattere migliore del mio, sapessi io come ero arrabbiata! E come lo sono rimasta per anni, ero davvero inavvicinabile.
      In bocca al lupo per tutto

      Elimina
  4. ciao luigi, gli sguardi ci fanno piacere dell'amato o anche altri, ma non dobbiamo dar loro troppa importanza o dipendere, perche' spesso non sono sinceri, solo interessati, guardarmi allo specchio e vedere una persona di cui sono orgogliosa, senza vergogna, mi gratifica e mi fa sentire a posto anche allo sguardo di un'Entita' Superiore, che non giudica, ma condiziona le nostre azioni... ciao grazie del video a presto rosa .buona giornata:))

    RispondiElimina
  5. Non condivido i presupposti di chi parla, non mi piacciono le affermazioni lapidarie, e le generalizzazioni mi danno l'orticaria. Figurati che non mi piace nemmeno il titolo del blog a cui ti riferisci...
    Non mi resta che augurarti un buon weekend, caro Luigi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero che almeno la canzone ti sia piaciuta...

      Elimina
  6. passo solo per un saluto affettuoso

    RispondiElimina
  7. ...sono tornata ^_^
    Ciao carissimo, tutto bene?
    Io quoto Rosa al 101%.
    In particolare nella sua affermazione:
    "lo sguardo di un'Entita' Superiore, che non giudica, ma condiziona le nostre azioni..."

    Un abbraccio sconfinato,
    sereno weekend ^_^

    M@ddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Maddy: sono felice che tu sia tornata!!!
      Un abbraccio a te cara

      Elimina
  8. Non condivido quello che dice Costanza perché nella vita ho conosciuto donne che erano completamente l'opposto di quella o quelle da lei descritte. Non si può affermare categoricamente che il 100% delle donna sia di questo tipo.
    Ottima la canzone, ma, da quando sono in Francia, non riesco più a seguire la musica leggera italiana. Buon fine settimana Luigi ed a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. essenziale credo sia la frase finale Elio: molti uomini dovrebbero comprenderlo una volta per tutte!!!
      Buona settimana

      Elimina
  9. Devo dire che anch'io non condivido il pensiero di Costanza Miriano. La donna accoglie, è vero, ma non esiste in funzione dello sguardo dell'altro, ma in funzione di sé. La canzone comunque è molto bella.
    Buona domenica Luigi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento che la canzone ti sia piaciuta!!!
      Un abbraccio anche a te

      Elimina
  10. Temi importanti in questo post:suscitano discussione,impegnano la mente,agitano affermazioni
    e convinzioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona settimana Costantino!!!
      A presto

      Elimina
  11. Io non ho modelli di donna da seguire.. guardo ascolto e alla fine faccio quello che sento io! Non temo il giudizio di Dio lui non giudica e so che accetta con tutte le mie piccolezza.
    Ma su una cosa son d'accordo, nessuno uomo, donna, animale può riempire il vuoto.. sta a noi colmarlo di questo bellissimo noi.

    Un abbraccio stretto!
    :-)

    RispondiElimina
  12. solo Dio può colmare questo vuoto Sara!!!
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  13. Io sono d'accordo sul fatto che ognuno debba trovare il suo equilibrio, che è una cosa personale e interiore: non deve sperare di trovarlo appoggiandosi ad altri, ma grazie al lavoro fatto all'interno della propria anima.

    RispondiElimina
  14. Ciao Vele: buona festa della liberazione!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. mi era piaciuta tanto tanto a sanremo la erika mou ma non avevo sentito altre sue canzoni: questa è una poesia!!

    RispondiElimina
  16. ciao Fede: ti consiglio vivamente di ascoltare per intero tutto il disco perchè è pieno di perle preziosissime!!!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  17. Che bellissima canzone...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  18. sorpresa per te :) passa un po' da me :)

    RispondiElimina
  19. Ho letto il libro di Costanza Miriano (Sposati e sii sottomessa), l'ho trovato interessante e ricco di spunti, farò al più presto un post per commentarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo attendo con ansia Tiziana!!!
      Buon fine settimana

      Elimina
  20. Le ferite non si possono guarire facilmente ma questa è la vita
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buona domenica anche a te Simo!!!
      Un sorriso

      Elimina
  21. Bellissime parole caro Luigi, anche il Papa ha sottolineato questo ruolo speciale della donna nella risurezione di Gesù e nelle comunità cristiane.

    Ti auguro una domenica fantastica!
    Ogni mattino vi è data la facoltà di scegliere come agire, fare, essere. Sii il meglio di cio’ che sei!
    Stephen Littleword, Aforismi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le donne saranno la salvezza del mondo Mirta!!!
      Un abbraccio

      Elimina
  22. E' sempre positivo sentire le varie "campane" su un argomento così complesso, per il quale ognuno chiaramente apporta il suo punto di vista, la sua esperienza personale. Io non sono proprio d'accordo sul considerare la donna come totalmente dipendente dall'altro: credo che, per vivere serenamente, la pienezza debba essere ricercata dentro di sè, senza toglier nulla all'arricchimento che ti danno le persone vicine...anche le altre donne: amiche, non rivali. Molto bella la canzone, non conoscevo questa cantante. Ciao, Luigi, buona domenica.

    RispondiElimina
  23. sono contento che ti sia piaciuta la canzone; anche perchè tu sei un'intenditrice!!!
    Buona serata

    RispondiElimina