sabato 3 ottobre 2015

la superficie dell'amore

Non esiste nulla che più dell'amore

occupi sulla superficie della vita umana 

più spazio, e non esiste nulla che più 

dell'amore sia sconosciuto e misterioso.

Divergenza tra quello che si trova in 

superficie e quello che è il mistero 

dell'amore – ecco la fonte del dramma.

Questo è uno dei più grandi drammi 

dell'esistenza umana.

La superficie dell'amore ha una sua 

corrente, corrente rapida, sfavillante, 

facile al mutamento.

Caleidoscopio di onde e di situazioni 

così piene di fascino.

Questa corrente diventa spesso tanto 

vorticosa da travolgere la gente, donne 

e uomini.

Convinti di aver toccato il settimo cielo 

dell'amore – non lo hanno nemmeno 

sfiorato.

Sono felici un istante, quando credono 

di aver raggiunto i 

confini dell'esistenza, e di aver 

strappato tutti i veli, senza residui.

Sì, infatti: sull'altra sponda non è 

rimasto niente, dopo il rapimento non 

rimane nulla, non c'è più nulla.

Non può, non può finire così! Ascoltate, 

non può.

L'uomo e un continuum, una integrità e 

continuità – dunque non può rimanere 

un niente.

L'amore non è un avventura. Prende 

sapore da un uomo intero. Ha il suo 

peso specifico. È il peso di tutto il suo 

destino.

Non può durare un solo momento.

L'eternità dell'uomo passa attraverso 

l'amore. Ecco perché si ritrova nella 

dimensione di Dio

Perché amare vuol dire donare la vita

sprigionare dalle profondità dell'anima 

l'acqua della sorgente, l'anima che 

brucia, arde senza fiamma, ma non 

riesce a ridursi in cenere.


 Karol Wojtyla,  La bottega dell'orefice

10 commenti:

  1. Parole molto belle, ontologicamente fondate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari: sono felice ti siano piaciute!!!
      Buona serata

      Elimina
  2. L'amore, tra un uomo e una donna per esempio, o tra fratelli, è imperfetto, ma a immagine di un amore superiore. E quale che sia l'amore che provi, persino quello verso un'Entità superiore è qualcosa di delicato, da custodire e da crescere, con buona volontà, con dedizione e con pazienza. Io non credo che, in questo caso, non rimanga nulla, al contrario può continuare e durare per tutta la vita. E non è un sentimento superficiale.
    Almeno, questo è quello che io credo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una specie di dilectio molto particolare è poi l'amore di amicizia cara Ambra: quello che consola maggiormente il cuore!!!
      Ti auguro un buon fine settimana

      Elimina
  3. Carissimo Luigi, che bel dono questa tua condivisione. L'ho letto e riletto, questo brano di GPII che tanto mi è caro e mi porta anni addietro, alla prima volta in cui lo lessi, ancora adolescente.
    Come stai? E' tanto che non ci sentiamo... Spero di cuore tutto stia andando come desidereresti e come ti rende felice.
    Un caro, caro abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa Milly che io l'ho letto la prima volta ieri sera e mi ha invogliato a leggere l'intero romanzo, da cui è stato tratto anche un bel film.
      Sono molto felice di risentirti e spero di riuscire a scriverti appena possibile!!!
      Ti lascio un abbraccio forte forte

      Elimina
  4. La superficie dell'amore è grande. Secondo me, basterebbe soltanto che ognuno di noi avesse almeno una aspirazione ardente e continuata alla realizzazione di un ideale etico, fraterno, soprattutto verso gli altri! Forse??? Un caro saluto e a presto. Stefano G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un caro saluto a te Stefano!!!
      Buona settimana

      Elimina
  5. L'amore è così grande...
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  6. L'amore che meraviglia che fonte di vita che parole stupende che perno del tutto...
    Grazie Luigi!
    Bacio!

    RispondiElimina