venerdì 11 febbraio 2011

abbiate pazienza con me...

C'è un detto napoletano che recita: “fattelle cu cchi è meglio e' te e pagane e' spese”, che tradotto in italiano suona pressappoco
così: “frequenta chi è migliore di te e sopportane le conseguenze”.
Spesso le conseguenze sono molto dolorose, poiché oltre alle percosse che arrivano dall'altra parte, quella rappresentata da chi è peggiore di te e non accetta il tuo “tradimento”, bisogna sopportare anche quei sentimenti di inadeguatezza che provengono da dentro di te, e che ti fanno soffrire perché non ti senti mai all'altezza del livello al quale è giunto chi è migliore di te; ed allora vorresti gridare: “aspettatemi, datemi il tempo di crescere. Abbiate pazienza con me”!

25 commenti:

  1. Beh secondo non ci si deve sentire totalmente inadeguati. Anche se spesso capita. Con che metro una persona è migliore di un'altra?

    RispondiElimina
  2. a Napoli la differenza è una sola Laura: dipende dal fatto che cresci in mezzo alla strada o meno.
    Io sono sempre stato un'anomalia: pur provenendo da una famiglia "borghese", sono cresciuto in mezzo alla strada e questo ha fatto di me un ibrido, una sorta di terra di mezzo tra gli scugnizzi e i ragazzi "ben educati"; reputo che questa sia stata per me una fortuna, ma qualche volta ne sento il peso...

    RispondiElimina
  3. frequentare persone diverse apre la mente... ma non è sempre facile! ma d'altra parte il mondo non è facile, quindi tanto vale crearsi le basi (e la forma mentis) per affrontarlo no?

    RispondiElimina
  4. Sì..è proprio una specie di "tradimento" verso chi ti sembra migliore..e vorresti dirgli "Perchè?? Perchè sei migliore di me?Cosa ti ho fatto io?!" ed è lì che si comincia a parlare dell'Invidia, ilpeggiore dei mali ma il più frequente, per quanto mi riguarda. Lunsinga essere invidiati..ma quanta rabbia si prova quando si invia qualcun'altro! =(

    RispondiElimina
  5. @ Federica: è vero che ti si apre la mente... e il cuore; il risultato è che ti trovi a tuo agio in tutti gli ambienti e riesci a frequentare tutti i tipi di persone.
    Il rischio è quello di crearti un alibi in tutti i casi in cui non riesci a stare bene con nessuno...

    @ Francesca: hai perfettamente ragione; è molto duro accettare i propri limiti quando riconosci che tanti altri hanno più doti e carattere di te, peraltro facendo molto meno sforzo!

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. mi verrebbe da dire che si sta bene con gli altri quando si sta bene in primis con se stessi altrimenti l'inadeguatezza è in agguato... Se si sta bene dentro la propria pelle si sta bene ovunque ... ma non è un dono, non si nasce già felici di stare bene dentro se stessi...è una conquista che ognuno di noi fa ogni giorno, trovandosi dinanzi a chiunque. Però secondo me il detto fattel cu chi è meglio e te è giusto. Accetterei critiche ad esempio sulle mie esternazioni da un sincero ma non da un bugiardo. Da una persona migliore di me, non peggiore.

    RispondiElimina
  8. Bisogna vedere i "successi" degli altri come uno sprono a far meglio...siamo solo noi stessi che ci poniamo dei limiti, sovente, inutili!

    RispondiElimina
  9. è vero tutto quello che dici cara, però poi incarnarlo nella vita di tutti i giorni è un pò più difficile...ma non impossibile!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. tra il dire e il fare c'è sempre di mezzo il mare ... è vero =)

    RispondiElimina
  11. Però secondo me non è produttivo pensare "questo è migliore di me, mi sento inadeguato", ma: "in che modo mi sembra che sia migliore di me? quali sono le aree in cui posso migliorare anch'io, traendo giovamento da questa persona?".
    E poi secondo me nessuno in assoluto è migliore di un altro. Tutti hanno i loro punti di forza e la cosa bella è che si può sempre lavorare su sé stessi, per migliorarsi ancora di più.

    RispondiElimina
  12. hai ragione Ivy: meglio pensare positivo!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  13. Io concordo con Ninfa queste sue parole sono molto saggie !mi verrebbe da dire che si sta bene con gli altri quando si sta bene in primis con se stessi altrimenti l'inadeguatezza è in agguato... Se si sta bene dentro la propria pelle si sta bene ovunque ... ma non è un dono, non si nasce già felici di stare bene dentro se stessi...è una conquista che ognuno di noi fa ogni giorno, trovandosi dinanzi a chiunque"
    Non è facile avverarlo, ma ne anche impossibile, io creo che la prima cosa è avere l'umiltà di riconoscere e accettare che altri possano essere migliori di noi in certi aspetti... dopo ché dobbiamo sforzarci e migliorare per avere anche noi le qualità che ammiriamo negli altri... Un carissimo saluto

    RispondiElimina
  14. Purtroppo il mondo è pieno zeppo di persone che tentano di farti sentire inadeguato o inferiore...l'unica cosa che si può fare è essere sicuri di se stessi,delle proprie possibilità e cercare sempre di dare il meglio in quello che si fa...perchè se si ha la coscienza a posto nesuno potrà mai farti credere il contrario ;) un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Sono d'accordo con Eva anche se avere sicurezza in sè non è sempre facile....il problema caro Luigi sai qual è? Che siamo in un mondo che non ha tempo, che non si ferma a riflettere, che non si ferma per aspettare chi resta indietro, che ritiene migliore chi ha successo e non guarda come il successo sia arrivato, dove la fretta di arrivare (dove poi?) ha la priorità. Chi è il migliore veramente? Chi attende e tende una mano a chi sta dietro e che fa un passo indietro per far sentire migliore un altro. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  16. @ Mirta: alla fine saremo giudicati sull'amore; Dio che è Amore ci giudicherà sull'amore, e non sul fatto che saremo stati più o meno brillanti o intelligenti!
    Buon San Valentino

    @ Eva: ecco, hai usato le parole giuste, tutto quello che dobbiamo fare è cercare di tirare fuori sempre il meglio e orientare così sempre di più la nostra vita al bene!
    Ti auguro di avere sempre un cuore innamorato!!!

    @: Valentina; innanzitutto tanti auguri, doppiamente auguri per te oggi, e spero che tu possa incontrare l'amore che riempie il cuore e l'anima, se non è già successo.
    Da quello che scrivi, in verità, si nota già che il tuo cuore è già pieno di quell'amore bello che non è felice se non lo sono anche le persone che hai intorno: cerca di non perderlo mai!!!

    RispondiElimina
  17. Caro Luigi non dobbiamo scordare che Gesù ha detto: Mt 5,48 Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste.Anche dobbiamo ricordare la parabole dei talenti Mt 25,14-30 Buon San Valentino!

    RispondiElimina
  18. Grazie mille sia per le parole che per gli auguri naturalmente. Oggi festeggio solo l'onomastico, per il resto si dice che la speranza si al'ultima a morire ed io ho sia speranza che pazienza....Un abbraccio di cuore.

    RispondiElimina
  19. Credo che ci siano varie specie di persone 'migliori'. Ci sono quelle che ti gettano fumo negli occhi ma in realtà vogliono solo metterti in difficoltà senza essere nessuno. Ci sono quelle veramente a un alto livello (per es di cultura, di preparazione...) e con quelle fa bene stare, anche solo come stimolo. Poi ci sono quelli che sono migliori perché tirano fuori il meglio di te e forse sono quelli che possono anche diventare amici.

    RispondiElimina
  20. Piacere di fare la tua conoscenza e anch'io sono originario di Napoli;ma vivo in Emilia.Anch'io nella mia vita ho frequentato diverse tipologie di persone e tutti sono stati utili per la mia crescita.Ognuno deve sentire dentro di se la forza di riuscire nella vita e soprattutto tirare fuori il meglio di se stesso.Saluti a presto

    RispondiElimina
  21. il piacere è tutto mio!!!
    A presto

    RispondiElimina
  22. Imparare a conoscersi, accettarsi per quello che si è, e frequentare chi ti fa stare bene. Sono cose che arrivano con l'età. :)

    RispondiElimina
  23. Oscar Salmistraro1 marzo 2011 00:08

    Non ci sono uomini grandi, siamo tutti immensamente piccoli, solo Dio è grande.
    Tuttavia, unica cosa grande per noi,
    è il bene che possiamo compiere, il resto è fumo.

    Un salutone a tutti

    RispondiElimina
  24. siamo polvere e cenere Oscar: chiamati però ad un grande destino...

    RispondiElimina
  25. Oscar Salmistraro1 marzo 2011 12:45

    Solo una grande speranza
    rende possibile l'esercizio
    delle virtù umane. (di Luigi Annunziata)

    ciao Luigiiiiiiii

    RispondiElimina